Aprire un negozio di caffè: quali sono i margini di guadagno?

C’è una domanda più frequente delle altre fra chi ha intenzione di aprire un negozio di caffè, fondamentale per decidere se fare o meno il grande passo: quali sono i margini di guadagno possibili? È una scelta azzardata oppure una grande possibilità? Ecco la risposta definitiva.

Negozio caffè margini guadagno

Negozio di caffè: un settore in continua crescita

Perché sempre più persone, in Italia e non solo, sono interessate ad aprire un’attività nel settore del caffè? Si fa presto a rispondere: numeri incredibili, che collocano di diritto la scura bevanda fra i prodotti in assoluto più commercializzati al mondo. Paragonata addirittura al petrolio.

C’è chi decide di aprire un coffee corner all’interno di un’attività già esistente, chi si interessa alla torrefazione dei chicchi di caffè crudi. E poi c’è chi sogna di aprire un negozio tutto suo, magari nella sua città, per coltivare la propria passione per questa profumata polvere e fare affari.

Fare affari, è questo il punto. La concorrenza in questo settore è molto forte e tu hai paura di fare il passo più lungo della gamba.

Negozio di cialde, quanto si guadagna?

Ecco il passaggio cruciale: quanto si guadagna con un negozio di cialde e capsule? È un’attività redditizia o è solo un salto nel buio? La risposta è una sola: quello del caffè è un settore ricco di infinite possibilità e di possibili grandi guadagni, sta però a te muoverti bene per far sì che questo si concretizzi.

Cosa significa? Che avere successo e guadagnare bene in questo mondo non è impossibile, ma allo stesso tempo il caffè non si vende da solo. Dipende tutto da te. Dovrai lavorare, giorno per giorno, con impegno ed entusiasmo. Scegliendo i giusti prodotti e conquistando la fiducia dei tuoi clienti.

Solo così i risultati arriveranno. Solo così la tua attività decollerà. E sì, ti permetterà di avere dei margini di guadagno decisamente ampi.

Aprire un negozio di caffè: i consigli

Se decidi di aprire un’attività tua, ormai l’avrai capito, sbrigare tutte le pratiche burocratiche è solo il primo passo. Dovrai anche curare l’arredamento del tuo negozio di caffè e non solo da un punto di vista estetico, ma anche per permettere al cliente di trovare il suo prodotto preferito a colpo d’occhio. E a te di servirlo più velocemente.

Come vendere di più? Proponi in vetrina le offerte della settimana, diverse ogni volta, illumina l’ambiente e se puoi scegli un’insegna colorata e ben visibile. Fai di tutto per differenziarti. Le persone si ricorderanno di te.

Il nostro consiglio è anche quello di condurre una sorta di indagine di mercato nella tua zona per capire il comportamento, i prezzi e anche i prodotti che scelgono e commercializzano i tuoi concorrenti. E regolarti di conseguenza.

I prodotti. Ecco il dettaglio fondamentale: scegli caffè di qualità, per diversi sistemi di macchine da caffè e di diversi marchi, “studia” bene le miscele che proponi così da poter essere in grado di consigliare il giusto caffè in base ai diversi gusti dei tuoi clienti.

Utilizza i social per farti pubblicità, ma non preoccuparti: uno dei mezzi più potenti di marketing, soprattutto per un negozio, è il passaparola. Un cliente soddisfatto è un cliente fidelizzato che parla bene di te. E che consiglierà ad amici e parenti di passare a trovarti.

La tua esperienza

Anche a te è capitato di trovarti di fronte a questo bivio? Provarci o non provarci, aprire o non aprire un negozio di cialde. Certo, è una scelta importante. Fa che sia quindi ponderata. Ma allo stesso tempo credi nel tuo progetto e costruiscilo su basi solide. Scegliendo prima di tutto un fornitore serio e affidabile, in grado di proporre sempre a te e ai tuoi clienti prodotti freschi e al miglior prezzo.

SEI UN RIVENDITORE DI CAFFÈ?

CLICCA QUI E ISCRIVITI AL SITO PER ACCEDERE AL LISTINO INGROSSO CON I PREZZI PIÙ CONVENIENTI

Oppure Contattaci allo 0733 292437

Articolo pubblicato lunedì, 23 ottobre, 2017

Condividi sui social
Altre informazioni su:
Business Caffè